Navigatore
Contenuto

L'Assemblea Generale


L'Assemblea Generale del Consorzio è composta dai rappresentanti dei Comuni consorziati, nella persona del Sindaco, o di un suo delegato.

La delega e la revoca della rappresentanza del membro di diritto dell'assemblea devono avvenire per iscritto.
I componenti dell'Assemblea durano in carica fino alla nomina dei loro sostituti.
Non possono far parte dell'assemblea coloro i quali si trovino in uno dei casi di ineleggibilità e incompatibilità a consigliere comunale previsti dalla legge.                                                  
L'Assemblea Generale è l'organo di indirizzo e di controllo politico amministrativo.
L'Assemblea Generale deve riunirsi in via ordinaria per l'approvazione del bilancio di previsione , del rendiconto e degli adempimenti di verifica degli equilibri di bilancio (qualora tale verifica sia proposta dal revisore dei conti)  ed in via straordinaria ogni qual volta lo ritenga opportuno il Consiglio Direttivo oppure ne sia fatta richiesta da almeno 1/3 dei componenti dell'Assemblea. La convocazione è fatta dal Presidente mediante avviso personale raccomandato da  spedire a ciascun componente almeno 5 giorni prima    dell'adunanza, contenente l'indicazione della sede, del  giorno e dell'ora dell'adunanza stessa e degli oggetti da trattare.
Presidente dell'Assemblea è il Presidente del Consiglio direttivo.
I componenti dell' Assemblea Generale hanno gli stessi diritti riconosciuti dalla legge ai Consiglieri Comunali.
L'Assemblea Generale può validamente deliberare qualora sia presente almeno la metà e, in seconda convocazione,qualora sia presente almeno un terzo dei propri membri.
La seconda convocazione può aver luogo almeno un'ora dopo quella fissata per la prima convocazione.
L'Assemblea è presieduta dal Presidente e in sua vece dal Vicepresidente. In caso di assenza di entrambi l'Assemblea Generale è presieduta dal Consigliere più anziano di età. La presidenza della prima adunanza sarà tenuta dal Rappresentante consortile più anziano tra i presenti.
Nelle votazioni e nelle elezioni ogni rappresentante ha diritto ad un solo voto.
Per la validità delle deliberazioni è prescritta la maggioranza assoluta dei voti.
Soltanto per l'elezione degli organi le votazioni si svolgono a schede segrete: fungeranno da scrutatori tre componenti  più giovani dell'Assemblea Generale.
Fungerà da Segretario il Segretario del Consorzio  e le relative delibere saranno sottoscritte dal Presidente e dal Segretario.
Lo Statuto e le sue modifiche devono ottenere l'approvazione della maggioranza assoluta dei consiglieri assegnati.
Le deliberazioni adottate dall'Assemblea Generale verranno pubblicate mediante affissione all'Albo del Consorzio.Il Consorzio, avuto riguardo alla propria costituzione e organizzazione potrà comunque prevedere forme diverse di pubblicazione dei propri atti e deliberati.
Per quanto attiene ai controlli ed esecutività delle deliberazioni si fa rinvio alla disciplina di legge.



COMPETENZE DELL'ASSEMBLEA GENERALE

Spetta all'Assemblea Generale:
a) Approvare lo Statuto Consorziale e le sue modifiche;
b) procedere alla elezione del Presidente, del Consiglio Direttivo;
c) approvare i bilanci di previsione e i rendiconti;
d) approvare il piano di impegno e di distribuzione di energia elettrica, qualora ricorra il caso previsto dall'art. 3 della legge n. 959/1953, e successive modifiche ed integrazioni, a disposizione del Consorzio;
e) deliberare i regolamenti;
f) costituire o partecipare a Società di capitali;
g) aderire a forme associative e accordi di programma con altri  enti;
h) approvare i programmi pluriennali e l'elenco annuale dei lavori pubblici nonché i programmi e i piani finanziari;
i) eleggere il revisore dei conti;
l) gli acquisti e le alienazioni immobiliari e le relative permute;
m) approvazione dei criteri di riparto del sovracanone, eccedente le spese generali e di funzionamento del Consorzio.